Che cos'è il trading su criptovalute?

Vuoi sapere che cos'è il trading sulle criptovalute e come funziona? Sei nel posto giusto

*Solo clienti professionali

Che cos'è il trading su criptovalute?

Il trading sulle criptovalute avviene quando acquisti o vendi valute digitali con l'intento di trarre un profitto dalla oscillazione di valore dell'asset sottostante. Fare trading sulle criptovalute è semplice e sicuro come il tradizionale trading su valute estere.

Ci sono due modi principali per fare trading online sulle criptovalute: attraverso un servizio di intermediazione specializzato come quello offerto da Axi o attraverso una borsa dedicata alle criptovalute. Le opzioni di investimento saranno due: oscillazioni di prezzi di trading attraverso CFD sulle criptovalute o assunzione di titolarità dell'asset stesso. Ciascun metodo ha i suoi pro e contro, come illustreremo di seguito.

I CFD di criptovaluta possono essere negoziati solo da clienti professionali a causa delle normative FCA.

Come funziona il trading sulle criptovalute?

Ci sono due semplici modi per investire nelle criptovalute. Il primo è quello di utilizzare un wallet digitale per acquistare criptovalute al tasso di mercato corrente, un metodo simile all'investimento in titoli. Una volta acquistata la valuta, ne trarrai una plusvalenza vendendo a un prezzo superiore a quello pagato.

In alternativa, è possibile fare trading con criptovalute sotto forma di CFD. Questa seconda opzione è simile al trading su FX e commodity, dove non avrai la titolarità fisica dell'asset, ma scambierai le oscillazioni di prezzo, il che significa che potrai guadagnare indipendentemente dal fatto che il prezzo salga o scenda.

Poiché il trading con CFD su criptovalute permette l'utilizzo della leva finanziaria, un modesto importo di capitale può offrirti accesso a uno scambio di valore più elevato. Per esempio, $1.000 nel tuo account di trading con una leva finanziaria di 100:1 ti permette di aprire negoziazioni di valore pari a $100.000. Sebbene la leva finanziaria possa generare rendimenti elevati può, allo stesso modo, aumentare il livello di rischio. Scopri di più su come fare trading sulle criptovalute.

Che cos'è la blockchain?

La blockchain è la tecnologia alla base delle operazioni in criptovaluta, che contribuisce a renderle sicure. Essenzialmente è una rete decentralizzata di computer che registra una sequenza di operazioni, rendendo al tempo stesso la catena di registrazioni trasparente per tutti gli utenti all'interno della rete.

Ogni volta che viene registrata una nuova transazione, viene aggiunta una copia di questo nuovo blocco di dati alla catena, che viene aggiornata su ogni singolo computer della rete. Benché non vi sia un controllo da parte di un'autorità di regolamentazione, la tecnologia blockchain rende semplice la verifica di qualsiasi tentativo di manomissione di una transazione o di una registrazione.

Che cos'è il bitcoin?

Bitcoin è stata la prima criptovaluta a essere creata e rimane la più conosciuta. Il bitcoin si avvale della tecnologia blockchain per offrire una forma altamente sicura e decentralizzata di moneta digitale.

Sin dal suo lancio, il bitcoin è diventato una forma ampiamente accettata di moneta internazionale, utilizzata da tutti, dai governi ai piccoli negozi al dettaglio. Può essere scambiato apertamente sui mercati sotto forma di CFD allo stesso modo di altre valute e commodity, unitamente ad altre criptovalute come Litecoin, ethereum, ripple e molte altre.

Confronto tra intermediario di CFD su criptovalute e borsa per la negoziazione di criptovalute

Fare trading con i CFD sulle criptovalute attraverso un intermediario

Gli intermediari offrono un servizio specializzato nello scambio di importanti asset class globali, quali FX, commodity, indici e criptovalute.

Il trading su criptovalute attraverso un intermediario avviene con i CFD, utilizzando le reti e le piattaforme di trading esistenti dell'intermediario e non richiede l'utilizzo di un wallet digitale. Poiché i CFD non richiedono l'acquisto di un asset sottostante, lo scambio di CFD sulle criptovalute permette l'utilizzo della leva finanziaria, che contribuisce a ridurre l'investimento nel capitale iniziale, ottenendo al tempo stesso l'esposizione all'intero valore di una negoziazione. Se confrontato al costo totale di acquisto di un'asset, il trading con i CFD attraverso un intermediario offre tipicamente meno ostacoli all'ingresso sul mercato. E proprio per la possibilità di trarre vantaggio da qualsiasi orientamento del mercato, il trading con i CFD sulle criptovalute, attraverso un intermediario, offre flessibilità di investimento.

Fare trading sulle criptovalute attraverso una borsa dedicata

Per assumere la piena titolarità di una criptovaluta (come la singola unità di un bitcoin), dovrai acquistarla attraverso una borsa online, utilizzando un wallet digitale e pagando il suo intero valore di mercato, analogamente all'acquisizione di titoli azionari.

Una volta acquisita la titolarità dell'asset, potrai trarne una plusvalenza unicamente se il suo valore aumenta nel momento in cui lo vendi e relativamente al prezzo di acquisto. E per via del fatto che il mercato delle valute digitali è decentralizzato, senza un'autorità di regolamentazione, il rischio di frode e di furto informatico è più elevato.

Che cosa determina il prezzo dei mercati delle criptovalute?

I fattori che determinano il prezzo delle criptovalute sono spesso simili a quelli che hanno un impatto sui prezzi dei titoli tradizionali, offrendoci la capacità di applicare al mercato delle criptovalute l'analisi tecnica e fondamentale che già conosciamo.

Techincals vs Fundamentals

Correlazione delle criptovalute

Sebbene le criptovalute con la più elevata capitalizzazione del mercato (come bitcoin, ethereum e ripple) utilizzino tutte una diversa tecnologia sottostante, le tendenze dimostrano che quasi sempre la maggior parte di esse si muove nella stessa direzione.

Analisi tecnica

Lo stadio relativamente iniziale delle criptovalute può rendere difficile prevedere obiettivi di prezzo per le stesse. Un metodo efficace è quello di impiegare altre analisi tradizionali di trading come grafici e modelli di prezzo.

Battage mediatico

Il battage e la copertura mediatica sono comuni quando gli asset registrano oscillazioni di prezzo significative. Questo ulteriore interesse racchiude il potenziale di alterare artificialmente il prezzo della criptovaluta sottostante.

Analisi on-chain

L'analisi on-chain è specifica per le criptovalute ed è basata sulle informazioni pubbliche fornite dalle blockchain. Come nel rapporto prezzi-utili per i titoli tradizionali, si analizza il numero di transazioni per vedere la frequenza degli scambi e speculare sull'eventualità che il prezzo di mercato rispecchi il vero valore.

Il trading su criptovalute è redditizio?

L'analisi dei grafici sui prezzi storici indica che il contesto di elevata volatilità del trading sulle criptovalute può essere molto redditizio, in particolare perché è aperto 24 ore su 24. Quando si fa trading sulle criptovalute, occorre sempre valutare fattori come la quantità di liquidità disponibile nel mercato sottostante, poiché questo può avere ripercussioni su fattori importanti come gli spread e i punti di ingresso.

Quali sono i vantaggi del trading sulle criptovalute?

Via via che nuove criptovalute vengono create e accedono al mercato, sono più numerose le persone che intendono conoscere i vantaggi di questo tipo di trading.

Trarre utili in qualsiasi direzione del mercato

Alla luce del fatto che il trading con i CFD sulle criptovalute si basa sulle oscillazioni di prezzo in tempo reale, avrai il vantaggio di conseguire un utile quando il prezzo sale e quando scende, in base all'orientamento della tua speculazione. Questo non avviene quando investi direttamente in una criptovaluta, dove devi fare affidamento sul suo incremento di valore prima di poter trarre un utile.

Minore investimento necessario

Utilizzare la leva finanziaria per scambiare i CFD sulle criptovalute ti offre la flessibilità e la quantità di capitale necessarie per fare trading. Per esempio, se disponi di $1.000 nel tuo conto e applichi la leva finanziaria di 100:1, potrai ottenere un'esposizione a un valore di scambio di $100.000 (ricordiamo che la leva finanziaria può amplificare sia gli utili che le perdite). Per investire direttamente nell'asset, anziché scambiarlo sotto forma di CFD, dovrai pagare l'intero prezzo di mercato in anticipo.

Non vi è alcuna necessità di un wallet digitale

Per investire in una criptovaluta "fisica", allo scopo di detenerla, dovrai essere in possesso di un wallet digitale e accettare i rischi online intrinseci (come la pirateria informatica) che la sua gestione comporta. Fare trading con una criptovaluta sotto forma di CFD può avvenire su di una piattaforma esistente e consolidata, con la garanzia aggiunta che lo scambio viene eseguito da un intermediario in maniera conforme e trasparente.

Copertura dalle valute fiat

Poiché l'utilizzo di criptovalute e gli investimenti nelle stesse sono diventate pratiche sempre più diffuse arrivando a diventare pratiche consolidate, le valute stesse sono diventante sempre più legittimate. Di pari passo sono aumentate la loro stabilità, crescita, redditività e valore come forma valutaria alternativa ampiamente accettata.

Scopri ulteriori settori di trading con Axi

Scegli tra una varietà di mercati globali per fare trading con Axi, beneficiando di spread ultra concorrenziali e leve finanziarie flessibili per portare il trading a un altro livello.

Domande frequenti sul trading su criptovalute

No. A differenza dei normali mercati, il mercato delle criptovalute è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Quando si fa trading sulle criptovalute sotto forma di CFD con Axi, tuttavia, consigliamo di valutare le oscillazioni di prezzo sulla base dei dettagli contenuti nella scheda prodotto.

All'atto pratico, fare trading con criptovalute CFD non è diverso dal fare trading con altri strumenti finanziari, ad esempio valute estereoropetrolio o indici azionari. Questo perché quello che stai scambiando sono le oscillazioni di prezzo e non stai investendo le somme spesso significative necessarie per acquistare la titolarità dell'asset sottostante vero e proprio.

Come trader, tuttavia, occorre ricordare che ogni asset è soggetto a forze di mercato uniche e si comporta in modo diverso (per esempio, alcuni prodotti sono più volatili di altri). Ecco perché l'analisi tecnica e fondamentale è importante. E quando si scambia un prodotto finanziario occorre avere una strategia adeguata di gestione del rischio e utilizzare i futures insiti nella piattaforma di trading, che contribuiscono a proteggere il tuo conto, come gli strumenti Stop Loss e Take Profit.

Lo spread è la differenza tra il prezzo denaro e il prezzo lettera di una specifica criptovaluta, dove il prezzo denaro è normalmente inferiore al prezzo lettera. Lo spread cambia in base alla liquidità e volatilità nei mercati, per cui è importante verificare i prezzi più recenti prima di impegnarsi in una negoziazione.

Proprio come i giorni della corsa all'oro, il "mining" per le criptovalute è un modo per estrarre denaro da una risorsa nominalmente libera. Il mining di criptovalute, tuttavia, è un'attività tecnologicamente complessa.

Il mining è, essenzialmente, il modo utilizzato da una nuova unità di criptovalute per entrare in circolazione. In qualche modo potrebbe essere paragonato al conio di una valuta tradizionale. Tuttavia questo non avviene attraverso la stampa, ma applicando risorse informatiche significative per risolvere complesse equazioni matematiche. 

Il lavoro del mining consiste nell'assumere il ruolo di revisore e di verificare blocchi di transazioni in criptovalute, per garantire che nessuno tenti di utilizzare la stessa unità di criptovaluta due volte. Il compenso per aver contribuito ad assicurare la validità della criptovaluta consiste nella creazione di una nuova unità (o sottounità) della criptovaluta sottostante. 

Si ricorda che questa è una descrizione estremamente semplificata del mining di criptovalute. Chiunque sia interessato a diventare un miner di criptovalute dovrà in primo luogo studiare a fondo l'argomento.

Un "lotto" è un termine comunemente utilizzato nel trading e rappresenta un'unità standard di un asset specifico. Per esempio, quando si negoziano valute estere, un lotto equivale e 100.000 unità di una valuta. Se, pertanto, si acquista 1 lotto di USD, si acquista l'equivalente di $100.000 USD.

Per i CFD sulle criptovalute, il termine "lotto" si riferisce a una quantità della singola criptovaluta che un trader può acquistare o vendere in ciascuna transazione. In Axi, 1 lotto rappresenta 1 "moneta" per la maggioranza delle criptovalute disponibili, ad eccezione di Ripple (XRPUSD) dove la dimensione contrattuale di un lotto è 1.000 monete.

Utilizzando l'esempio di bitcoin contro dollaro USA (BTCUSD), se un trader avviasse un acquisto delle dimensioni di 1 lotto, per ciascun incremento di 0,1, il trader guadagnerebbe US$1.

Per leva finanziaria si intende, essenzialmente, prendere in prestito fondi da un intermediario, per accrescere le dimensioni della propria posizione di trading singola, oltre al saldo di liquidità che il trader potrà avere. Se è vero che la leva finanziaria può generare utili con cambiamenti di prezzo relativamente contenuti nelle coppie valutarie, è anche vero che può amplificare le perdite.

Supponiamo che tu abbia $1.000 nel tuo conto e decida di aprire una posizione da $10.000. Questo significa che la tua negoziazione sarà con una leva finanziaria superiore di 10 volte il tuo conto (10.000/1000 = leva finanziaria 10:1). Nel trading su criptovalute, non è inusuale assistere a un incremento delle leva finanziaria di 100:1. Questo significa che, per ogni $100 detenuti nel tuo conto, è possibile scambiare un valore fino a $10.000. In altre parole, il conto del trader detiene ora un rapporto di leva finanziaria di 100:1.

Se si ha la possibilità di aprire un conto di trading con una leva finanziaria di 500:1 significa che per ogni deposito di $1, l'intermediario può effettivamente prestarti $500. Questo, a sua volta, può offrire la possibilità di assumere una posizione molto più ampia rispetto all'importo inizialmente depositato. 

Per questa ragione, la leva finanziaria può essere un'arma a doppio taglio, che amplifica sia gli utili che le perdite. È pertanto importante fare trading e gestire il rischio in modo adeguato, per assicurare che la leva finanziaria venga utilizzata a vantaggio del trader.

È molto comune leggere il termine "margine" quando si opera in un conto di trading con la leva finanziaria: il margine rappresenta semplicemente una percentuale dell'importo totale dell'operazione. Riprendendo l'esempio precedente, sulla base di un requisito di margine del 10% e utilizzando un rapporto di leva finanziaria di 100:1, il margine richiesto per aprire una posizione pari a $10.000 sarà $100. 

"Margine libero" si riferisce all'importo di fondi di cui il trader dispone per aprire una posizione. "Margine utilizzato", si riferisce, invece, all'importo di fondi utilizzati per mantenere aperte le posizioni attuali ancora in corso. Si potrebbe pensare al "margine utilizzato" come a una somma di denaro messa accantonata sul saldo del tuo conto, nel caso in cui la posizione oscillasse a sfavore, fino al punto di essere liquidata.

Nel caso in cui il "margine libero" sia stato utilizzato e non vi sia margine a sufficienza nel conto di trading, se il prelievo di una negoziazione aperta è sfavorevole per il trader, l'intermediatore emetterà una "margin call" di richiamo nei confronti del trader. Questa margin call richiama l'attenzione del trader sul fatto che sono necessari fondi aggiuntivi sul suo conto, per continuare a tenere la posizione aperta. Se non viene aggiunto alcun margine, l'intermediario potrebbe chiudere la posizione per impedire ulteriori perdite.

Apri un conto. Fai trading in pochi minuti.

Inizia il tuo viaggio di trading con un broker affidabile, regolamentato e pluripremiato.

Apri un Conto Prova la demo gratuita